Damisela Pastors

// Artista e designer //


  • Damisela Pastors e Vittorio Sgarbi
  • Damisela Pastors con Salvo Nugnes
  • Damisela Pastors
  • Damisela Pastors
  • Damisela Pastors
  • Damisela Pastors
  • Damisela Pastors

Pittrice di origine cubana, inizia a dipingere in giovane età manifestando sin da subito una vena eclettica che la porta ad esprimersi nelle più svariate tecniche pittoriche tra cui il disegno, acquerello, l’olio e l’acrilico.


Commenti critici

È un’artista piena di vitalità ed energia, ricompone la natura con forme che appaiono surreali ma in realtà sono molto razionali e ordinate, in cui c’è una rappresentazione di un mondo assolutamente contemporaneo, con riferimento a radici del mondo animale; vi è la presenza di animali con cui l’artista ha convissuto, dove si è sentita protetta da loro. Tutto questo ne consente una “festa”, un giorno senza ordine sociale, senza dover rispondere alle regole che guidano e limitano la nostra vita. C’è una sorta di  istinto primario dell’esistenza e l’assemblaggio dei vari elementi posizionati in modo divertente ricorda la “Fantasia di Chagall”, solamente è un’interpretazione molto più metodica, con una sensibilità orientata verso l’ordinamento del mondo. L’artista vuole infatti riordinare il mondo e lo fa attraverso la memoria. E la memoria riporta a momenti di felicità legati all’infanzia, dove la persona crede di vivere nella libertà della natura. Questa artista cubana con questo concetto vuole trasmetterci un senso di ragionevolezza, di ordine.
(Vittorio Sgarbi - Storico e critico dell'arte)

Sorprendente e irriverente è la creatività che spinge Damisela Pastors a proporre opere tutte legate al fil rouge del colore e dell’amore per le mucche. La straordinaria capacità astrattiva dell’artista cubana riesce a far ruotare attorno al mammifero tantissimi espedienti e mondi sorprendenti, che vanno dal mito dell’antico Egitto ai coloratissimi paradisi caraibici. Tecnica, scienza, fauna e universi paralleli si mescolano nelle composizioni particolarmente ricche che si differenziano anche rispetto alle tecniche utilizzate, passando dal puntinismo, con un preciso accostamento di colori, al design con l’innovativa idea di trasformare le gambe dei tavolini in zampe bovine. Unica e sui generis, emozionante, piacevole e innovativa è l’arte di Damisela Pastors.
(Salvo Nugnes - Presidente di Spoleto Arte e manager di noti personaggi)

L’arte di Damisela Pastors si può sicuramente definire originale e sorprendente, resa unica e inimitabile dal leitmotiv dell’amore verso le mucche.  Le sue opere si presentano come un’esplosione di colori, un vero e proprio mix cromatico attraverso cui si raffigurano tali animali nelle loro diverse sfaccettature, prendendo ispirazione anche dal mondo della moda.
Non è un caso infatti che in molte sue tele si possano notare i molteplici spunti presi da questo settore: in alcune le mucche vengono personificate e si trasformano in sensuali figure femminili con indosso costumi sgargianti e multicolorati, in altre vengono raffigurate delle donne, su preziosi sfondi oro e argento, in pose da tipici figurini di moda, vestite di eleganti abiti, in cui viene riprodotta la pelle pezzata e in altri la loro forma stilizzata, facendo trasparire tutta l’ammirazione che l’artista prova per tali mammiferi, di cui si sente, come definito da lei stessa, profondamente ≪innamorata≫.
In questi capolavori la Pastors riesce sicuramente a mescolare la moda e l’arte, in un meraviglioso e straordinario connubio.

(Roberta Camerino - figlia della famosa stilista Roberta di Camerino)

Le opere d’arte di Damisela Pastors riescono a catturare l’osservatore attraverso il racconto di un mondo fantastico e surreale dove la memoria dell’antico Egitto si confronta con la nostra quotidianità e contemporaneità. Mucche volanti, danzanti, galleggianti, colorano e si muovono liberamente e sapientemente nelle tele dell’artista.  Damisela cerca di entrare in sintonia con le scosse panteistiche. Si immerge nella natura, negli animali e nell’aria. Non vi è traccia dell’essere umano nei dipinti della Damisela. Ci sono mucche, metafora di purezza e innocenza. Il suo stile buono, puro e trasparente si inspira alle opere di Franz Marc che nel 1912 fondò, con Kandinsky, il gruppo Der Blaue Reiter (Il Cavaliere Azzurro), che aveva come obiettivo "l'animalizzazione dell'arte". Un elemento fondamentale della sua produzione artistica è il colore vivace ed intesto, che richiama la terra cubana e che mi fa pensare alle preziose stampe animalier create dallo stilista Roberto Cavalli. Le sue opere sono sorprendenti, grintose e animalesche.
Concludendo ricordiamo che la mucca è venerata in numerose culture e religioni, tra cui l'induismo, lo zoroastrismo e culti del passato come quelli dell'Antico Egitto, dell'Antica Grecia e dell'Antica Roma. Gandhi infatti affermava: "Si può misurare la grandezza di una nazione e il suo progresso morale dal modo in cui tratta i suoi animali. Proteggere la mucca vuol dire proteggere tutto ciò che vive ed è impotente e debole nel mondo. La mucca rappresenta  l'intero mondo subumano”.

(Alviero Martini - stilista di fama mondiale)

Damisela Pastors Lugo è un’artista talentuosa che dipinge un mondo fantastico e surreale animato da magiche creature che sono cariche di vita e gioia. Nelle sue tele è presente un’esplosione di colore ed euforia che ricorda le tonalità accese dell’opera “Joie de vivre” di Matisse. Pastors Lugo è innamorata della vita, della bellezza, della natura. La pittrice si immerge nella purezza del mondo animale per ricercare una profonda serenità e per fortificare la sua anima.
“La felicità si può coltivare solo con un atteggiamento di sincerità verso noi stessi e di apertura al mondo, agli altri, cercando la bellezza, apprezzando riconoscenti quanto ci viene donato. Ci apriamo alla felicità quando apprezziamo la vita”. “L’innamoramento avviene solo se troviamo ciò che cercavamo. È come un puzzle in cui, a un certo punto, l’altra persona si rivela il pezzo mancante, quello che, di colpo, ci mostra l’intero disegno. Che, nel caso dell’amore, è il disegno della nostra vita.”
Le opere di Damisela Pastors Lugo sono una manifestazione d’amore ed energia che fa vibrare l’anima di chi le sa osservare.

(Francesco Alberoni - sociologo e scrittore)

Istintiva e allo stesso tempo riflessiva, l’arte di Damisela Pastors Lugo racchiude in questi tratti distintivi la sua eclettica capacità creativa. Le sue opere sono originali, fuori dagli schemi, influenzate dai cromatismi dell’arte primitiva e sprigionano un mix di colori variegato e innovativo. Lo spettatore diventa protagonista di meravigliosi scenari ambientati in luoghi reali ma anche irreali, immergendosi completamente nella natura e alimentando così la propria immaginazione e creatività.
Le opere della Pastors sono eccezionali, una commistione di richiami e riferimenti che alimentano la sua vena fantasiosa, eccellente espressione della sua capacità artistica.
Quello che colpisce nelle sue tele è la spontaneità appassionata, l’originalità della sua ispirazione e la sua vitale personalità.

(Maria Emilia Ciannavei - curatore d'Arte)

L’arte di Damisela Pastors Lugo è riconducibile al surrealismo figurativo moderno, che si incontra con i ritmi stilistici accattivanti della pop art e accoglie i colorismi incisivi e sferzanti tipici del genere naïf, in una mescolanza davvero inconsueta e sui generis, che offre soluzioni di sorprendente impatto scenico e coreografico. Si cimenta su più fronti, includendo anche il design creativo e trova un approccio emozione d’ispirazione, che oscilla tra realtà e fantasia, reale e irreale, individuando nell’articolata simbologia legata alla mucca, un efficace motore trainante identificativo e qualificante che rende le opere esclusive e subito riconoscibili.
(Elena Gollini - Curatore d'arte e giornalista)


© Agenzia Promoter Srl | Via Gaetano Donizzetti, 55 - 20122 Milano | info@agenziapromoter.it